STUDIO TECNICO DI INGEGNERIA
Massimo Maglio
    Home        Chi siamo        Progetti realizzati        Clienti        Utilities        Contatti 
 Progetti realizzati
Progetti realizzati >> Il Mercatone (Av)

Il progetto definitivo posto a base di gara, redatto dall’Ufficio Tecnico - Settore LL.PP. del Comune di Avellino, prevedeva la riqualificazione del complesso denominato “Mercatone” ormai in stato di completo abbandono, non svolgendo ormai da anni la funzione di Centro Commerciale per il quale era stato realizzato.

Mercatone Stato di Fatto

Pertanto, dovendo assegnare al complesso la nuova funzione di Centro Servizi costituito da uffici direzionali, pubblici e sede di strutture di servizio, il progetto ne ha previsto anche l’adeguamento sismico alla normativa vigente: OPCM n. 3274/2003.Il complesso ad opere ultimate ospiterà il comando dei Vigili urbani, gli uffici e le officine della Global Service, nonché attività del terziario pubblico e/o privato. Infine nell’intento di garantire la integrazione dell’intero complesso al contesto urbano, del quale, benché morfologicamente inserito, non ha mai costituito parte integrante si è rivolta particolare attenzione alla riqualificazione della piazza, nonché degli spazi comuni e di collegamento con le aree urbane circostanti. L’impresa aggiudicataria ha quindi sviluppato l’idea progettuale posta a base di gara redigendo il progetto esecutivo degli interventi. Tuttavia, nel corso dei lavori, tenuto conto che la maggior parte degli interventi si riferivano a: adeguamenti strutturali; manutenzione straordinaria; adeguamenti funzionali; realizzazione di nuovi impianti, si è manifestata l’esigenza di apportare taluni correttivi, migliorativi delle scelte progettuali già operate ovvero di individuare nuovi interventi necessari alla completa funzionalità di alcuni lotti del complesso non assicurata dal progetto esecutivo.

 
Il Progetto di variante individua quindi come prioritari, su tutti gli altri corpi costituenti il complesso:
1.       il completamento ed il miglioramento funzionale del corpo “A” destinato a Comando dei Vigili urbani;
2.       il completamento ed adeguamento funzionale dei corpi “b e c”, destinati a sede della Global Service;
3.       il miglioramento e la razionalizzazione dei percorsi pedonali interni di collegamento tra via Ferriera e via S. Leonardo.
Per il conseguimento di tale obiettivo la Direzione dei lavori, d’intesa con il RUP, ha individuato, oltre alle opere già previste dal progetto esecutivo, i seguenti ulteriori interventi:
·       Comando Vigili Urbani:
o        miglioramento dell’area di accesso del pubblico e del personale con ampliamento degli spazi destinati a ricevimento ed attesa per garantirne una più adeguata fruizione sia all’utenza pubblica che al personale di servizio;
o        incremento della superficie destinata a sala operativa e controllo;
·       Global service:
o        costruzione di un corpo scala indipendente, che consenta il collegamento verticale ai piani, garantito al momento unicamente dall’ascensore realizzato tra i corpi “b” e “c”;
o        realizzazione a piano terra di una area spogliatoio a servizio dell’officine;
o        razionalizzazione dei servizi igienici a servizio degli uffici;
·       Collegamento via Ferriera - via S. Leonardo:
o        installazione di un ascensore della capienza di 10 persone per 3 fermate e costruzione di una passerella in cemento armato, per garantire, anche alle persone dalle limitate capacità motorie, l’accesso al livello della piazza principale e la percorribilità di tutti i percorsi interni al complesso; 
 o   installazione di n. 2 ascensori nei preesistenti vani, per garantire il collegamento tra la piazza principale e le aree destinate a parcheggio prospicienti via S. Leonardo; v
 
 

     

    Quali ulteriori interventi di miglioramento funzionale, manutentivo ed impiantistico si è previsto:
·      la realizzazione di un nuovo ascensore in posizione baricentrica tra il corpo “B” ed il corpo “C” della capienza di persone 10 per 5 fermate, per garantire i collegamenti verticali del corpo “C” in completa autonomia, migliorandone altresì la distribuzione funzionale interna;
·      la posa in opera di infissi in alluminio a taglio termico, in luogo dei previsti infissi in legno lamellare, per i quali la periodica manutenzione avrebbe comportato ulteriori e successivi costi;
·      la modifica dello schema distributivo dei pali di supporto all’impianto di illuminazione esterno delle aree comuni e della piazza principale, per ridurne il numero e renderne meno invasiva la presenza;
  
   Quali interventi necessari per eseguire opere e/o categorie di lavoro non contemplate dal progetto esecutivo, ma necessarie al  completamento ed alla funzionalità dei corpi “A”, “b” e “c”:
·      la posa in opera di pezzi igienici e sanitari;
·      il completamento dell’impianto di riscaldamento e condizionamento;
·      la realizzazione dell’impianto di trasmissione dati, completo di canalizzazioni, cavi ed armadi;

Tutti gli altri corpi contemplati nell’appalto: corpo “B” , “C”, e corpo “NUOVO” saranno ultimati, con la posa in opera degli infissi esterni, mentre rimarranno esclusi per mancanza di risorse, le pavimentazioni, gli infissi interni, i rivestimenti e le apparecchiature igienico sanitarie, gli impianti elettrici, di condizionamento e di trasmissione dati.

Veduta dal Mercatone

 


     Home | News | Photogallery
 Ing. Massimo Maglio - Via Tagliamento 43 Avellino (AV) - P.IVA 01562170645 - Privacy - Note legali
Powered by Logos Engineering - Lexun ®
24/06/2018